Percorso

Punti di interesse

  • Punto di partenza del nostro tour, è una delle città italiane più controverse. Un mare stupendo, calette incantate, un promontorio da favola e un centro storico incredibile si affiacano alle famigerate acciaierie dove hanno sofferto migliaia di operai e relative famiglie in un posto da incubo che il film Acciaio del 2012 ha riportato alla cronaca

  • Avamposto militare per il bombardamento dell'Elba offre una vista stupenda sulle calette e su Piombino. Un osservatorio e un cannone completano il paesaggio.

  • Per alcuni, il golfo più bello d'Italia. Per noi un posto magico da ammirare dall'alto nella prima tappa per poi bagnarci le ruote delle nostre MTB al terzo giorno.

  • Casette per la pesca. Ne ammireremo due con il loro fascino decadente, ma pieno di vita

  • Pranzo sulla spiaggia e passeggiata in MTB sul litorale, la pineta e il mare della Sterpaia con passaggio a Torre Mozza e al famoso Nano Verde.

  • Passeremo attraverso la riserva dove centinaia di asinelli pascolano nella riserva a loro destinata. Il buttero è il pastore a cavallo tipico della Maremma toscana e laziale. Con una certa approssimazione tale termine può essere considerato l'equivalente italiano dell'inglese cowboy.

  • Dopo aver lasciano il Puntone di Scarlino, ci addentreremo fra i sentieri della location che ospita il mondiale di Enduro, per salire dal bellissimo sentiero 3 fino a Poggio La Guardia dove la vista si riapre sull'Elba e da qui scenderemo per sentieri fino a Cala Violina.

  • La spiaggia più famosa della Toscana, forse una delle più belle. La ammireremo dall'alto per poi portare le nostre ruote proprio sulla spiaggia per una piccola pausa prima dell'arrivo al Resort sulla Spiaggia.

  • Aperitivo in spiaggia e sistemazione in strutture in legno a piedi della spiaggia di Punta Ala in attesa della super cena nel ristorante MaMa

  • La mattina del secondo giorno ci aspetta un bellissimo saliscendi sui sentieri di Punta Ala per poi lanciarci nella discesa (PS4) quasi tutta flow fino al Puntone.

  • Dopo aver riattraversato Follonica saliremo per la riserva di Montioni e Tre Cancelli in uno snodarsi di sentieri ben battuti

  • Come per magia, all'uscita del Parco ci troviamo davanti quella che viene considerata la quinta cantina italiana per bellezza. Rimarremo a bocca aperta

  • Ci sono ristoranti...e...RISTORANTI. Questo è un RISTORANTE e ci delizierà con le sue specialità

  • Una dolcissima salita ci farà gustare il parco dei Poggi Neri fra campi, alberi secolari e sugheri

  • Ci aspetta una sistemazione da favola e l'ingresso alle terme immerse nella natura con una cena da dieci!

  • Sempre attraverso il Parco dei Poggi Neri si scende a Suvereto, paesino molto caratteristico e ricco di vigneti e cantine

  • Sempre in discesa e poi con qualche trasferimento su stradine secondarie torniamo sul litorale, ma prima di ammirare il Golfo di Baratti, ci fermeremo nel Parco Archeologico dove esperti archeologi stanno riportando alla luce una intera città etrusca. Mangeremo in loro compagnia per poi percorrere il litorale fino a Baratti

  • La Casa Saldarini, popolarmente nota come Il Dinosauro o La Balena, è un edificio residenziale ubicato a Baratti, all'interno del comune di Piombino. La villa sorse intorno al 1962 su progetto del fiorentino Vittorio Giorgini, nel lotto adiacente alla Casa esagono di proprietà dello stesso architetto

  • Il golfo magico!

  • Lasciato Baratti saliamo a Populonia, la città etrusca più famosa al mondo. Ammireremo il panorama, il paese e l'acropoli lungo il tragitto che ci porta sul promontorio di Piombino

  • Percorreremo la via dei Cavalleggeri alta con scorci sulla Buca delle Fate, il Fosso alle Canne, Punta Rio Fanale per poi scendere a Cala Moresca dove si chiude il nostro tour

Storia

Etruscan Deluxe Tour nasce nel 2019 per regalare ai partecipanti un pedalata in mountain bike fra mare, storia, trail famosi, parchi storici e riserve naturali arricchiti da una visita a Piombino, a una città etrusca e una serata alle Terme di Sassetta, il tutto sulla Costa degli Etruschi.

Percorreremo strade bianche, carrarecce, lungomare, single track e trail famosi.

suggerimenti

Si consiglia di affrontare questo itinerario nei mesi primaverili o estivi per poter godere di vista e profumi sbalorditivi; la vegetazione che si trova sugli appennini e in particolare lungo questo percorso viene valorizzata al meglio se vissuta in stagioni calde.

L'organizzazione conta su una serie di servizi aggiuntivi che vanno dal supporto meccanico al trasferimento del bagaglio.

Il Team

Roberto Brunetti

Istruttore, maestro e Accompagnatore presso la Scuola Nazionale Maestri di Mountain Bike

Roberto Galletti

Accompagnatore presso la Scuola Nazionale Maestri di Mountain Bike (in prestito dai nostri cugini di MTB Adventure)

Giulio Gualandi

Acccompagnatore presso la Scuola Nazionale Maestri di Mountain Bike

Sara Paoli

Acccompagnatore presso la Scuola Nazionale Maestri di Mountain Bike

Difficoltà

  • Il tracciato, rispetto ai classici tracciati MTB, presenta salite brevi, alternati a discese. Non si superano mai i 275 metri di quota e le uniche due salite ripide, sono veramente cortissime. Non presenta nessuna salita troppo impegnativa e nessuna discesa non fattibile da chi ha un po' di esperienza di guida MTB. E' effettuabile con qualunque tipologia di mountain bike o ebike. Potremmo dire che se si ha un po& di manico, è fattibile anche in gravel, a patto di essere disposti a divertirsi un filo meno nei tre single track.

  • Molte soste ci consentiranno di rifocillarsi, fare fotografie, rilassarsi e conoscerci meglio: pedalare in compagnia è quanto di più bello si possa fare.

  • Occorre un allenamento sufficiente per stare in sella alcune ore. Non è una gara, quindi tutto il percorso verrà affrontato con un passo turistico che consente anche di ammirare i panorami.

Racconto del viaggio

Tre giorni all'insegna della pedalata godereccia su sterrati tranquilli con panorami incredibili, che lasciano spazio al divertimento nella zona di Punta Ala e nell'ultimo single track che scende verso Piombino. Paesini ricchi di fascino come Suvereto, una gita fuori porta alle acciaierie di Piombino che ci ricorda i tempi duri dove gli operai lavorarano ai forni senza nessuna sicurezza o protezione. Le terme di Sassetta sono incredibili sia per la struttura che per il cibo e le camere. Dormire la prima notte nei bungalow di legno deluxe praticamente sulla spiaggia non ha preso. La città etrusca è incredibile. Dimenticavo: Le Cantine Petra!

MTB

A te la scelta. Non ci sono ascese lunghe o impegnative, le discese sono divertentissime. Con il furgone al seguito si viaggia leggeri

Testimonial

Maurizio Gianfranchi

Vengo in queste zone da una vita, ma scoprirle in MTB ha tutto un altro sapore. Bellissima proposta di tour ad un prezzo leggermente più alto degli altri proposti da Bikemood, ma che propone strutture e pranzi d'eccellenza.

Maurizio Gianfranchi

Prato, FI